Shiba Allergie

Shiba allergie

Shiba Inu allergie ed intolleranze

Prima di tutto ci teniamo a dire che non siamo veterinari e vi invitiamo a contattare il vostro veterinario di fiducia in caso di problemi. Non fate nulla di quanto scritto in questo articolo senza prima aver consultato il vostro veterinario di fiducia. Quanto scritto è un sunto di quanto discusso con vari veterinari o professori universitari preoccupati dal crescere a dismisura nei vari gruppi di Shiba inu del fenomeno delle allergie. Come prima cosa le allergie alimentari non sono un problema comune della salute della razza canina Shiba Inu anche se molti sostengono in parte questo. Ve lo diciamo con cognizione di causa perché i nostri cani mangiano di tutto e come dice sempre sia mia mamma che un mio socio “dobbiamo ancora capire cosa non mangiano”. Questa condizione fastidiosa e talvolta cronica provoca prurito, perdita di pelo. Inoltre, le allergie alimentari possono causare infezioni orali croniche, problemi di stomaco, o intestino. Molti proprietari di cani non capiscono quale sia la differenza tra una vera allergia alimentare e un'intolleranza alimentare. Le allergie alimentari negli Shiba Inu si manifestano sempre come problemi cutanei arricchiti dal fatto che il cane si gratta e si graffia a causa del prurito. La perdita di pelo nello Shiba inu si verifica comunemente intorno agli occhi, bocca, orecchie, ascelle e gambe. A volte i cani con allergie alimentari possono avere sia problemi gastrointestinali che di pelle direi nelle forme più acute. La allergia alimentare si colloca a livello di sistema immunitario in cui il cibo viene conosciuto come un corpo estraneo. Ma come mai c’è un aumento di tutte queste forme allergiche anche nei cani? Perché tutti questi Shiba con allergie chiazze di pelo mancanti o con pruriti vari? Abbiamo sentito molte campane e la spiegazione più convincente tentiamo di darvela nella maniera meno tecnica possibile affinché possa essere capita da tutti. Moltissimi Shiba Inu acquistati in Italia sono cani a basso prezzo importati da paesi in cui non esistono le regole e la severità italiana nell’allevamento. In questi paesi fattrici di Shiba Inu vengono inseminate e curate ormonalmente per produrre più cucciolo. Queste fattrici vengono fatte partorire ogni 6 mesi e i cuccioli venduti senza pedigree per nascondere tutto questo. Solitamente i cuccioli vengono tolti alla madre a 25 giorni (in quanto le madri Shiba non riuscirebbe a riprendersi per la prossima cucciolata) e i cuccioli alimentati artificialmente con cibo scadentissimo, senza che la madre li istruisca. Se il cucciolo sta’ assieme alla mamma la stessa gli porge il cibo lo allatta ancora anche se pian piano sempre meno e tutto questo incrementa le difese immunitarie e insegna in maniera inconscia alle pareti intestinali a riconoscere tutti gli alimenti e dunque le pareti intestinali imparano a trattarli. In questa maniera vi trovate un adulto che mangia di tutto e non ha problemi. Se la madre viene tolta prematuramente e si lascia che il cucciolo acquisti da solo questa indipendenza, ci si troverà con un cucciolo le cui pareti intestinali non riescono a riconoscere tuti gli alimenti e certi alimenti vengono visti come killer per l’organismo. Ecco che in questi casi nel cucciolo o cane adulto viene attivato il sistema immunitario. Ad ora non esiste una tecnica che faccia in modo di far riconoscere all’intestino un cibo ritenuto killer. Esistono medicinali a base cortisonica che calmano il sistema immunitario o alimenti fatti con carne o cibi che solitamente non portano allergie o intolleranze (patate agnello manzo etc.). Trovare l’alimento o gli alimenti a cui il vostro Shiba inu manifesta il problema non è semplice. Esistono molti alimenti nel mercato per cani allergici che hanno un gran bel costo ma qui il vostro veterinario di fiducia saprà indicarvi la strada migliore. Noi ci limitiamo a dire “non alimentate il mercato dello sfruttamento per il bene del vostro portafoglio e per il bene dei cuccioli”.